W3C SITE VERSION
Confederazione Svizzera - UFSPO Centro sportivo nazionale della gioventù Tenero
Con noi da più di 25 anni
spaziatore
spaziatore

Serge Bovard, insegnante di educazione fisica presso le scuole medie di Aubonne (VD), è fra gli ospiti più assidui del CST. Da oltre 25 anni svolge in Ticino un campo polisportivo.   

 

Signor Bovard, in primavera verrà ancora una volta al CST. Come prepara il campo?

A inizio settembre, subito dopo le vacanze estive,  gli alunni ricevono un modulo di iscrizione. Una volta avute le risposte le inoltriamo al CST con il programma di attività sportive. Un programma basato su anni di esperienza, che però modifichiamo volentieri per venire incontro alle richieste degli insegnanti o degli alunni.  

 

Come ha scoperto il CST?

La nostra scuola è venuta al CST la prima volta nel 1984, dopo che avevamo letto un articolo in proposito sulla rivista Gioventù+Sport. Da allora la settimana in Ticino è diventata un «must» e anche i genitori sono fra i nostri lobbisti più attivi quando si tratta di appoggiare questa attività.

 

Quale aneddoto le viene in mente se dovesse citare un episodio particolare?

Ce ne sono molti: ad esempio, le sfide sui vari terreni di gioco sono appuntamenti ricorrenti tutti gli anni, ma anche l’avventura fa parte del campo. Una volta un nostro gruppo uscito in canoa è stato sorpreso dalla tempesta sul lago e dovette essere portato in salvo dalla polizia lacustre. Oppure, nel quadro di un progetto goodwill al CST abbiamo tolto i sassi dal campo di beachsoccer. La cosa che è rimasta più impressa ai nostri ragazzi è stato comunque il campeggio completamente allagato e le anatre che nuotavano fra le tende a seguito dell’inondazione. 

 

Quali  sono le vostre attività preferite al CST?

Vogliamo offrire ai nostri giovani attività un po’ fuori dall’ordinario; fra le più gettonate troviamo il maxi-tramp, l’airgame, il tiro con l’arco, il rampichino e il golf.

 

Durante la permanenza al CST avete la possibilità di scoprire i dintorni del centro, C’è un’escursione che le piace particolarmente?  

La gita in Val Verzasca e la visita a Corippo, con soli 12 abitanti  il più piccolo villaggio della Svizzera, sono diventati parte integrante del nostro campo. 

 

Raccomanderebbe il centro sportivo a un collega che volesse organizzare un campo al CST, e perché?

L’offerta è imbattibile, sia per quel che riguarda lo sport sia per le infrastrutture. L’accoglienza e l’assistenza nelle attività sono altamente professionali. I collaboratori del CST sono disponibili, ben organizzati e contribuiscono in modo sostanziale alla riuscita della settimana.  

 

A suo parere dove deve migliorare il Centro sportivo di Tenero?  

I responsabili del CST sono sempre stati molto innovativi e introducono ogni anno interessanti novità. Sono molto contento con l’offerta attuale. Il risanamento del campeggio contribuirà certamente al benessere dei visitatori.  

spaziatore
spaziatore

© CST – Centro sportivo nazionale della gioventù Tenero – Contact – CreditsRegular versionW3C versionPrint version – Last page update: 05.04.2013

Ufficio federale dello sport UFSPO – 2532 Macolin