Stampa pagina

Una lavanderia più ecologica

Lavare a basse temperature usando detersivi rispettosi dell’ambiente. Il CST gioca la carta dell’ecosostenibilità anche quando si tratta di fare il bucato.

Lavatrice_CST
Foto: Ralph Heksch

Più di 37000 sono gli ospiti che soggiornano al CST ogni anno. A chi alloggia negli ostelli il Centro mette a disposizione lenzuola, cuscini e piumoni, un volume di panni molto elevato che richiede un lavaggio a regola d’arte. Ogni giorno la lavanderia ubicata nello stabile Sasso Rosso smaltisce dai 200 ai 250 kg di bucato. Nei periodi in cui è aperto anche il campeggio, si raggiungono persino i 350 kg.

Tre regole, meno impatto
Il CST è sensibile alle tematiche ambientali e ha lanciato un progetto denominato #greencst che coinvolge tutti i suoi campi d’attività, inclusa la lavanderia. In questo ambito sono state adottate delle linee guida che si impegnano a favore di un bucato più ecologico. Il primo provvedimento riguarda la scelta del detersivo: i prodotti sono dotati dell’etichetta EU Ecolabel che certifica il ridotto impatto ambientale. Come seconda regola, si è deciso utilizzare al massimo dei programmi di lavaggio a 60° e, solo in casi eccezionali, di passare a temperature superiori. Per consumare meno energia possibile, le lavatrici non entrano in funzione negli orari di punta.

Più #greencst
È passato quasi un anno dall’introduzione di queste importanti novità e il primo bilancio è incoraggiante. Il consumo energetico è diminuito di svariati chilowattora e la qualità del lavaggio è ineccepibile. Anche la lavanderia, come tutto il CST, ha fatto un bel passo in avanti dal punto di vista ecologico.


Centro sportivo nazionale della gioventù Via Brere
CH-6598 Tenero
Tel.
+41 58 468 61 11
Fax
+41 58 468 61 02

E-Mail


Ricevimento

Tutti i giorni dalle 08.00 alle 18.00.

Possibile limitazione degli orari nei weekend tra novembre e febbraio.