Stampa pagina

La tecnologia incontra lo sport

Una quarantina di laboratori innovativi, collaborazioni con importanti enti, una serata aperta al pubblico e una conferenza di grido. Sono i punti salienti della prossima edizione di Sportech che si terrà dal 22 al 25 gennaio 2019 al CST.

Tenero: Sportech al CST, Centro Sportivo di Tenero
Foto: Ti-Press

Mancano ancora cinque mesi all’inizio di Sportech 2019, ma il programma è già ben delineato. All’evento, che ha come obiettivo di presentare le ultime applicazioni tecnologiche al servizio dello sport e di avvicinare i giovani alle discipline scientifiche e tecniche, hanno aderito una quarantina di aziende ed enti che operano in svariati settori come la biomeccanica, la comunicazione, il corpo umano, la fisica, la fisiologia, l’ingegneria, le neuroscienze, la riabilitazione, le scienze dell’allenamento e del movimento.

I temi dei singoli laboratori verranno pubblicati nel mese di settembre ma alcune chicche si possono svelare già sin d’ora: che ruolo assume il sangue nelle prestazioni sportive? Come sarà la cronaca sportiva radiofonica del futuro? Che relazioni ci sono tra i battiti del cuore e uno sprint? Che ruolo svolge la tecnologia nell’allenamento degli atleti paraolimpici?

Rafforzamento delle collaborazioni

Il programma particolarmente variegato è stato allestito da un team composto da rappresentanti del CST, della Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), dell’Accademia svizzera delle scienze tecniche (ASST), del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), dell’Ente ospedaliero cantonale (EOC) e della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (RSI).

Con questo consolidamento delle collaborazioni, Sportech sarà in grado di offrire un programma ancora più curato e di un livello qualitativo superiore. Ogni ente proporrà uno o più laboratori di comprovato valore scientifico e didattico.

Un evento di portata nazionale

Sportech 2019 si rivolge in particolar modo alle allieve e agli allievi dalla terza media in su. I laboratori saranno proposti nelle tre lingue nazionali in quanto si vuole dare l’opportunità anche alle scuole della Svizzera tedesca e francese di partecipare a un evento che è unico nel suo genere. Le scuole confederate potranno usufruire di un interessante offerta con pernottamento al CST in pensione completa.

Tecnologia in alta montagna

Anche il pubblico potrà visitare Sportech 2019 nella serata di mercoledì 23 gennaio 2019. I laboratori saranno in funzione tra le 18.00 e le 20.00. Al termine i visitatori potranno assistere alla conferenza dell’alpinista Hervé Barmasse sul tema “L’uomo e la tecnologia in alta montagna”.

Conferenza pubblica

herve_barmasse
Hervé Barmasse terrà una conferenza sul tema "L'uomo e la tecnologia in alta montagna" mercoledì 23 gennaio 2019 alle ore 20.00.

L’alpinismo è avventura, rischio, fatica, passione e amore; è la forza dell’uomo che supera se stesso confrontandosi con i propri limiti, fisici e mentali.
Nell’alpinismo dare il meglio di sé è d’obbligo, l’uomo mette in gioco la propria vita. Per questo motivo in montagna non si può mentire, non si possono cercare scuse o rimandare decisioni. I problemi si affrontano subito e le sfide più difficili si vincono attraverso il lavoro che con la motivazione sono la risorsa più importante che abbiamo per focalizzare gli obiettivi e raggiungerli.
Il ruolo del materiale e della tecnologia, la capacità decisionale in situazione di forte stress emotivo, il valore della cordata e quindi del lavoro in team, la giusta interpretazione di un fallimento, l’entusiasmo e la passione come valore aggiunto di una spedizione in alta montagna, sono alcuni dei temi che affronterà la conferenza di Hervé Barmasse.

Hervé Barmasse è un alpinista, autore del libro La montagna dentro e regista dei film Linea Continua e Non così lontano. Di recente si è reso protagonista di un’ascensione esemplare in Himalaya salendo in stile alpino la Parete Sud dello Shisha Pangma 8027m in appena 13 ore.
Per la sua attività ha ottenuto importanti riconoscimenti tra i quali il Premio Sport e Civiltà 2015 e il premio accademico del CAI Paolo Consiglio.


Centro sportivo nazionale della gioventù Via Brere
CH-6598 Tenero
Tel.
+41 58 468 61 11
Fax
+41 58 468 61 02

E-Mail


Prossima edizione

19 gennaio 2023