print preview

Un picchetto medico apprezzato

A un anno dall’inaugurazione della sede nello stabile Naviglio, Il Centro cantonale di medicina dello sport (CCMS) dell’Ente Ospedaliero Cantonale stila un bilancio più che positivo. Nel 2018 il team di medici è intervenuto ben 252 volte su richiesta dei gruppi che svolgono dei campi polisportivi e degli atleti che si allenano al CST.

ccms_1
Foto: Ralph Heksch

La pratica sportiva, si sa, non è esente da rischi di infortuni. Le visite al CCMS si sono rese necessarie soprattutto per curare dei casi di piccola traumatologia. “Escoriazioni ma anche slogature” spiega il responsabile del servizio, il dottor Patrick Siragusa. “Alcuni partecipanti ai corsi si sono rivolti a noi perché influenzati o a seguito di reazioni allergiche, come punture di insetti.“ In alcuni casi i medici hanno prestato soccorso direttamente sui campi sportivi. “Un ragazzo ha subito una brutta caduta al maxitrampolino e siamo intervenuti per valutare eventuali lesioni alla colonna vertebrale”.

Presenti nelle urgenze
L’intervento tempestivo dei medici del CCMS, talvolta, ha permesso di evitare il ricorso all’ambulanza e, in altre occasioni, ha accelerato le procedure di ricovero e la presa a carico da parte dell’ospedale. Il personale medico è stato particolarmente sollecitato tra aprile e settembre, vale a dire nel periodo di massima occupazione al CST. Ciò conferma l’importanza di questo servizio anche solo per gli utenti del centro.

Nelle loro visite al CCMS i ragazzi sono sempre accompagnati dal responsabile del gruppo o da un monitore. “Dalle loro reazioni capisco che si sentono più tranquilli verso i genitori perché li scarichiamo di molte responsabilità”, conferma il dottor Siragusa. Alle scuole e ai club che soggiornano al CST, il Centro medico offre anche l’opportunità di seguire degli approfondimenti su temi che ruotano attorno alla medicina sportiva. “Ad esempio proponiamo dei test di prestazione, come il test Conconi” spiega il dottor Siragusa, “oppure delle lezioni teoriche e pratiche su temi che riguardano la salute e l’attività fisica”

CCMS_4
Il CCMS offre una presa a carico a 360°.

CCMS_2
Foto: Ralph Heksch

Visite preventive
Il CCMS offre una presa a carico a 360 gradi grazie alla presenza di medici specializzati nell’ambito dell’ortopedia, della traumatologia e della cardiologia. Lo studio è dotato di un laboratorio e di un apparecchio di radiologia. Patrick Siragusa: “Oltre ai classici esami del sangue, siamo in grado di svolgere degli elettrocardiogrammi sotto sforzo, delle spirometrie, nonché delle analisi biomeccaniche della corsa e del posizionamento sulla bici”.

Il Centro medico svolge anche delle visite preventive. I membri dei centri di allenamento nazionali e regionali con sede a Tenero e molti allievi della Scuola professionale per sportivi d’élite si sottopongono regolarmente a dei controlli medici presso il CCMS. Il servizio si rivolge anche a pazienti esterni. “I medici curanti ci inviano giovani sportivi della regione per dei consulti specialistici in caso di problemi dovuti alla pratica sportiva”, spiega Patrick Siragusa. “Molto richiesti sono gli esami posturali che valutano la presenza di squilibri che possono compromettere la prestazione sportiva.”

Il valore aggiunto della fisioterapia
Il CCMS è un servizio dell’Ente Ospedaliero Cantonale. Per garantire un’offerta completa, il Centro medico ha avviato una collaborazione con uno studio di fisioterapia della regione. “La vicinanza tra il medico e il fisioterapista agevola lo scambio di informazioni che va a tutto vantaggio del paziente”, afferma Patrick Siragusa. Anche in questo ambito le prime esperienze sono positive. “Seguo ragazzi e adulti che praticano sport a livello agonistico e per puro piacere”, spiega il fisioterapista Stefano Grosjean. “Il mio compito non si limita solo a prestare cure riabilitative, ma anche a fornire consigli ed esercizi preventivi. Ad esempio i responsabili del Centro di Atletica Ticino mi hanno coinvolto in un lavoro di screening strutturale e funzionale dei giovani atleti, che ha come scopo di prevenire eventuali compensi o sovraccarichi. La vicinanza con gli impianti sportivi mi permette di seguire gli atleti nel loro ambiente di lavoro e in collaborazione con gli allenatori.”

CCMS_3
Al CCMS è presente anche un fisioterapista (Foto: Ralph Heksch).

Avvicinare la medicina agli sportivi
Nel primo anno il CCMS ha organizzato a Tenero un modulo di formazione per medici sportivi così come dei momenti di aggiornamento rivolti a dietisti e pediatri.  Inoltre ha promosso un ciclo di conferenze su temi collegati alla salute nelle spedizioni in alta montagna. Infine, molti sportivi di ogni livello ed età hanno fatto capo al CCMS per svolgere delle lezioni di personal training e dei test di diagnostica della prestazione.

L’esigenza di avere un centro medico all’interno del CST si avvertiva da molto tempo. Per gli atleti e i loro allenatori è importante usufruire di interventi rapidi e competenti. Il fatto di “portare la medicina agli sportivi” è stato un passo decisivo che ha decretato il successo del CCMS nel suo primo anno di attività.

 


Centro Cantonale di Medicina dello Sport (CCMS) Sport Medical Base approved by Swiss Olympic
c/o Centro sportivo nazionale della gioventù Tenero
Tel.
+41 91 811 48 48
Fax
+41 91 811 48 84

E-Mail